Novità sullo shop

Come vi ho annunciato ieri, il 15 e il 16 settembre sarò ad Alessandria ad AleComics.

Mentre mi preparo all’evento, posso confermare di aver mandato in stampa WEST, il mio artbook western, e diverse stampe che troverete poi alla fiera.

Nel mentre ne ho approfittato per aggiornare il mio shop su Gumroad, dove ho aggiunto le stampe che già vendo alle fiere più delle prevendite. Nello specifico troverete:

Oltre a questo, potrete acquistare anche i vecchi prodotti.

Tutte le prevendite verranno spedite il 17 di Settembre 2018, prima sarà solo possibile prendere l’ordine.

 

Annunci

AleComics – 15 e 16 settembre

Probabilmente ve ne sarete già accorti dai post sulla pagina fb del Collettivo LAMIA, ma posso ufficialmente dire che il 15 e 16 settembre saremo ad AleComics, ad Alessandria, presso la bellissima Cittadella che la rende una mini Lucca.

Ci troverete, Lucrezia, Beatrice e io, nella zona della self area. Ora posso essere più precisa su cosa porteremo:

Trivia (di Lucrezia)

Holy Water (il porno in chiesa, mio e di Beatrice)

Abyssum, l’artbook dei tritoni (di tutte e tre)

Eros in Mythos, l’artbook erotico degli Uniporni (per chi non fosse riuscito a prenderlo a Cartoomics o sul mio shop, dove l’ho esaurito)

West, il mio artbook western che manderò in stampa lunedì o martedì: 10 illustrazioni e un racconto lungo (a seguire la copertina e due delle illustrazioni). Dopo la fiera sarà possibile acquistarlo sul mio Gumroad sia in cartaceo che in pdf.

Stampe varie: originali, Dragon Age, Marvel, My Hero Academia, Overwatch, serie tv e altri videogiochi, dinosauri e molto altro, oltre ad alcune delle pins che abbiamo portato a cartoomics.

Continua a leggere “AleComics – 15 e 16 settembre”

We happy few

Premessa: la mia passata esperienza con questo gioco è stato quando, circa un anno e mezzo fa, è uscita l’alfa su Xbox Store. Mi sono limitata a giocare la mezzora di prova disponibile e, nonostante mi fosse piaciuto esteticamente, avevo deciso che non faceva per me. In ogni caso lo avevo messo nella lista dei desideri per tenerlo d’occhio.

La cosa che più mi aveva colpito dell’alfa era stata l’estrema difficoltà con la quale si veniva messi a confronto. All’epoca infatti i creatori vantavano un mondo “procedurale” e molto survival ambientato nei primi anni 60. Difatti ogni partita iniziava in maniera differente una volta nel mondo esterno (la parte di video iniziale era uguale per tutti) e immediatamente ci si trovava a che fare con un mondo ostile e con bisogni che calavano alla velocità della luce, per non parlare della necessità di craftare rapidamente oggetti e armi e la relativa difficoltà nel trovare i determinati elementi di creazione.

Insomma, molto survival, poco rpg. Non faceva proprio per me.

Continua a leggere “We happy few”

Agosto 2018 – news

Come potete vedere dal counter della barra a fianco, non ho finito il racconto “Il Viaggio” nel mese di luglio, ma a mia discolpa ho avuto molto da lavorare in questo periodo di pre fiere autunnali (giuro che lo finisco però).

Questo post è per aggiornare brevemente su alcune cose: l’8-9 settembre 2018 NON SARÒ A FUMETTOPOLIS a Novara, ma in compenso ci troverete Indieversus e il terzo nuovo scintillante numero di Stirpe di Pesce (disegnato da grande Laura Spianelli) tutto colorato da muà.

Il 15-16 settembre 2018 invece mi troverete insieme al resto del Collettivo Lamia (Lucrezia e Beatrice) ad AleComics (alla cittadella di Alessandria). A questo evento avrò sicuramente quel che resta delle (poche) copie del porno in chiesa e FORSE un artbook western. Non posso assicurare la presenza di Eros in Mythos perché, personalmente, li ho finiti tutti.

Farò le nuove stampe di Ironbull che ho realizzato a maggio/giugno e quasi sicuramente farò dei pack a tema Dragon Age con gli altri personaggi che ho illustrato (Dorian, Cullen e Cassandra). Eventualmente ne aggiungerò altri, ma devo vedere come sto messa.

Durante l’evento tutte e tre prenderemo commissioni a prezzo fiera in loco come l’anno scorso, quindi passate a trovarci!

Continua a leggere “Agosto 2018 – news”

Vedo la gente morta

Vedo la gente morta” è un altro vecchio racconto che scrissi per un’antologia a tema “fine del mondo”. Lo ripropongo finalmente qui.

Quando avevano iniziato con quella stupida diceria del terremoto a Roma, avevo liquidato tutta la faccenda con una semplice scrollata di spalle. Figurarsi se era roba vera, sono sempre stato un ragazzo pragmatico, non credo a certe stronzate da fine del mondo o 2012 o programmi alla Mistero. L’11 maggio non ci sarebbe stato nessunissimo terremoto, alla faccia dei moderni Nostradamus.

Continua a leggere “Vedo la gente morta”

Assedio – 9

La nave prese a viaggiare molto prima del previsto, cogliendo di sorpresa i tre che avevano trovato tranquillità nelle cucine deserte della sala ristorante sul ponte, unico posto veramente tranquillo e senza folla dove potersi sedere e riposare.

La follia di quella catastrofe aveva privato la nave di molto del suo personale, lasciando le cucine deserte e prive di controllo.

Cullati dal docile rollio avevano recuperato delle sedie e si erano messi comodi cercando di pensare positivamente al termine di quella situazione.

«In un modo o nell’altro ce l’abbiamo fatta» esordì Watson cercando di risollevare la conversazione. «Immagino che la Francia non possa essere peggio di questo sfacelo» concluse cercando di alleggerire la tensione.

Continua a leggere “Assedio – 9”

Abbiamo sempre vissuto in riva al lago

Abbiamo sempre vissuto in riva al lago è l’ultima fatica letteraria del Sociopatico, ovvero un racconto lungo del quale ho realizzato la copertina.

Non è un mistero che mi piacciano i racconti di Ewan, ma in principal modo questo è il mio preferito perché ha quel tutto ansiogeno che mi piace avere quando leggo dark/horror.

Nord Italia, giorni nostri. Sulla riva di un lago c’è una casa, isolata da tutto e da tutti, il cui bell’aspetto è stato corroso dall’incedere inclemente degli anni.

La famiglia che abita, da generazioni, la casa in riva al lago è sempre stata piuttosto schiva e riservata. Gli abitanti attuali, padre madre e figlio, addirittura non amano abbandonarla per periodi troppo lunghi.

Questo perché la casa in riva al lago nasconde un segreto. Un segreto fatto di scricchiolii nella notte, tonfi provenienti dalla soffitta e porte chiuse a chiave. Un segreto che il più giovane membro della famiglia scopre, suo malgrado, in giovane età e che ben presto diventa troppo grande e impossibile da sopportare.

Abbiamo sempre vissuto in riva al lago è un racconto horror fatto di atmosfere opprimenti, misteriosi rumori notturni e orrori primitivi. Ma è anche la storia di un ragazzo che si affaccia all’improvviso all’età adulta ed è costretto a fare i conti con ciò che questo passaggio comporta.

 

Continua a leggere “Abbiamo sempre vissuto in riva al lago”