We happy few

Premessa: la mia passata esperienza con questo gioco è stato quando, circa un anno e mezzo fa, è uscita l’alfa su Xbox Store. Mi sono limitata a giocare la mezzora di prova disponibile e, nonostante mi fosse piaciuto esteticamente, avevo deciso che non faceva per me. In ogni caso lo avevo messo nella lista dei desideri per tenerlo d’occhio.

La cosa che più mi aveva colpito dell’alfa era stata l’estrema difficoltà con la quale si veniva messi a confronto. All’epoca infatti i creatori vantavano un mondo “procedurale” e molto survival ambientato nei primi anni 60. Difatti ogni partita iniziava in maniera differente una volta nel mondo esterno (la parte di video iniziale era uguale per tutti) e immediatamente ci si trovava a che fare con un mondo ostile e con bisogni che calavano alla velocità della luce, per non parlare della necessità di craftare rapidamente oggetti e armi e la relativa difficoltà nel trovare i determinati elementi di creazione.

Insomma, molto survival, poco rpg. Non faceva proprio per me.

Continua a leggere “We happy few”